Il Paese – FINALISTA AL XVI CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA INEDITA “IL FEDERICIANO”.

Il Paese

Ed allora fu tutto diverso.
Alcuni accorsero in piazza,
altri si sparpagliarono
a raccoglier cose utili,
nessuno rimase senza far nulla,
ognuno preso com’era dall’euforia.
Un misto di gioia e stupore
entrò nei cuori della gente del paese.
La voglia di fare, di sorridere
di correre ed abbracciarsi
e stare insieme, pervase la gente.
In quel paese isolato
e dimenticato da tutti
era arrivata
ed aveva fatto il nido
proprio in cima al
monumento sulla fontana,
una cicogna.

Il Paese, Andrea Bianchini, 2024

Andrea Bianchini 2024.

La Fuga

La fuga

Ancora una volta siamo qua,
lontani da tutto e da tutti.
Respiriamo l’aria salmastra
che ci inumidisce la pelle.

Quanto abbiamo navigato ?
abbiamo sempre dormito,
chissà dove saremo ora.
Le stelle ce lo diranno.

Un cielo fulgido senza luna
non lascia scampo all’immaginazione.
Non abbiamo riportato danni,
l’imbarcazione sembra integra.

Le vele sono ammainate,
è notte, c’è una calma allucinante.
Non si vedono uccelli
ne segno di vita alcuno.

Siamo soli, possiamo dirlo,
diamoci da fare sinchè e notte,
domani ci sarà vento, molto vento.
guardiamo cosa è rimasto da mangiare…

poca roba, fortunatamente cibo in scatola,
si mantiene bene, non durerà per molto.
prepariamoci a pescare, ma non domani,
domani ci sarà vento, molto vento.

Andrea Bianchini 2024.