Holocaust 2000

Oggi vi vorrei parlare di un film che ho visto da bambino e, ricordo, di essere rimasto molto impressionato dalla sua visione che sconsiglio ai minori. In questo periodo storico in cui si va parlando di guerra nucleare, terza guerra mondiale e apocalisse, mi sembra tornare di attualità questo film profetico del 1977, con Kirk Douglas e la nostra Agostina Belli, musiche di Ennio Morricone.

Per la trama :
https://it.wikipedia.org/wiki/Holocaust_2000


L’istruzione, questa intellettuale un pò viziata.

Non è una novità che nei periodi oscuri della storia, la cultura abbia sempre dovuto lasciare il passo a problemi più ‘pratici’, di ‘necessità imminente’, non facendo altro che accelerare il processo di decadimento delle civiltà. In alcuni periodi, i libri visti come portatori di cultura e libertà e quindi dannosi e pericolosi per i regimi, (ma, ahimè, non solo), venivano bruciati.
Non voglio fare di tutta l’erba un fascio, è vero che molti libri sono, (ahimè), dannosi ed altri dicono un sacco di stupidaggini, ma un libro, te lo leggi se ne hai la volontà, il desiderio; e nesunno ti obbliga a farlo. Purtroppo l’era di internet ci ha condotto verso notevoli quantità di informazioni ‘fake’, e quindi si è creata una falsa cultura, una anticultura. Come una nazione invasa da banconote false di difficile riconoscimento: tutto perde di valore.

Andrea Bianchini 2023.

L’Era della terza guerra mondiale

Tests lanci missili balistici, esercitazioni test attacchi nucleari, jet che abbattono droni…, minacce, (persino il mio cane mi minaccia…), botte da orbi.
Guerra stampata, guerra sul web, nessuno è più in grado di svolgere il proprio mestiere perchè ritenuto, (date le circostanze), non necessario in questo momento, alla faccia del nostro Caro Console Menemio Agrippa…
E tutto questo, cari Signori, va avanti da un pezzo…
Benvenuti nell’ ‘Era’ della terza guerra mondiale, perchè durerà a lungo, o sarà la fine per tutti…

Dal baratto al denaro

Come noto l’uso del denaro compare dopo parecchio tempo dall’inizio di scambio di beni tra uomini. Inizialmente se io avevo quanlche uova di troppo ed il mio vicino aveva qualche mela di troppo, poteva succedere che ce le scambiassimo alla pari compiendo un baratto. In questo modo il valore della merce non era assoluto ma dipendeva da ciò che già un individuo possedeva, il che non era del tutto un male.
Fu con la comparsa dei mercanti, soprattutto quelli che viaggiavano per mare con le navi, che inizia la comparsa del denaro sotto forma di moneta che aveva un reale valore intriseco proprio come monete d’oro, d’argento e bronzo. Questo anche per minimizzare il peso dei carichi e partire con navi piene di merce e tornare con navi scariche ma con il portafogli gonfio di monete. Così, con la moneta, io potevo decidere di acquistare un bene qualsiasi e non essere costretto ricevere tra gli unici beni materiali una merce determinata in cambio come baratto.
Successivamente gli stati, prima piccoli poi grandi, decisero di stampare la carta moneta, in quantità pari al valore di oro custodito in un deposito nazionale apposito, liberandosi ulteriormente del peso e della responsabilità di muoversi recando moneta di valore prezioso. Ecco che allora compaiono i pagamenti elettronici, le carte di credito, i trasferimenti telematici di denaro.
Infine, relativamente da breve periodo di tempo, ecco la comparsa di moneta virtuale legata ai crediti ricevuti in modalità telematiche diverse, come vendita di merce elettronica o remunerazione di lavoro effettuato sul web.

Perchè alla fine, diciamocelo, quello che ci serve è: mangiare, bere, respirare, riposare, amare, e nutrire la nostra anima.

Andrea Bianchini 2023.

Bolla o cordone ?

Bolla o Cordone ?

… ma quello che dobbiamo cercare di capire è : cosa è rimasto nel luogo in cui si è originato l’universo ? Bisognerebbe andare li, si, proprio così, andare li. Non dico fisicamente certo, ma quasi. L’universo è stato creato come una bolla di sapone ? come quelle che ci faceva il nostro papà ? e … puff… dietro non è rimasto più niente ? Oppure c’è un cordone ombelicale nel punto in cui è stato originato l’universo ? Un cordone che ci porterebbe a quello che c’era prima ? E’ importante ! Come possiamo risalire il cordone ? Stiamo tentando di rientrare nell’utero di nostra madre ? Oppure è solo una bolla di sapone ? Qual è lo strumento più idoneo a dare una risposta a tutto questo ? Il ragionamento o la sperimentazione ?
——————–
Estratto dal libro “Racconti. Epilogo”

A prova di errore

“Una serie di errori nel sistema di difesa militare porta gli Stati Uniti ad ordinare un attacco nucleare su Mosca. In una corsa contro il tempo, il governo sovietico deve tentare di fermare i missili.”

“A prova di errore”, un film del 1964, l’anno in cui sono nato.
Molto in tema con gli eventi che stiamo vivendo in questi mesi.
Io il film l’ho visto quando frequentavo le scuole medie inferiori, fu il nostro professore di italiano che pensò di far passare un paio d’ore su cui riflettere a tutta la classe. Rividi il film più avanti negli anni, non ricordo quando, forse è stato un sogno. Un film di 58 anni fa, forse un po troppo di sinistra ma ha azzeccato il problema, che siano i russi o gli americani, i cinesi o i coreani i primi ad iniziare poco importa, l’esito sarebbe lo stesso.
Infatti la prima cosa a cui viene da pensare riguardo a questi siti di lancio di missili nucleari è : in caso di attacco chimico o biologico o pandemia fatale, in ogni caso di situazione da allarme “rosso”, nel caso in cui l’uomo sia inabilitato ad operare; volete che non abbiano un sistema autonomo di controllo per le emergenze ? E come si comporterebbero ?
La guerra non si è mai posta problemi etici nella progettazione di armi e nelle azioni, e come potrebbe ?

33° anniversario laurea

Oggi è l’undici ottobre 2o22, è l’anniversario della mia laurea magistrale in ingegneria elettronica conseguita presso l’Università degli Studi di Bologna. Sono passati 33 anni. In questa disciplina i progressi sono veloci e sostanziali nell’arco di brevi intervalli di tempo, basti dire che già un ritardo di un anno o due rispetto agli anni previsti per il corso legale del conseguimento della laurea, può compromettere l’inserimento nel circolo lavorativo.
Non bisogna mai smettere di aggiornarsi, sia personalmente che attraverso corsi riconosciuti e certificati. Ci vuole una grandissima passione e costanza.
I rami di applicazione di questa disciplina sono innumerevoli, come in medicina, e sapere tutto non è possibile. Personalmente sono riuscito, nel 2020, ad ottenere la certificazione in Problem Solving emessa dalla società HakerRank, e faccio presente che la mia tesi di laurea, “Algoritmi esatti per il Bin Packing Problem”, fa parte della specializzazione in Ricerca Operativa.
Inutile dire che dal punto di vista tecnologico, ora che ho 58 anni, qualcosa mi sono perso…
Programmo i computers da quando avevo 16 anni (1980) ed ho capito che al giorno d’oggi, con l’intelligenza artificiale, si può praticare information technology anche semplicemente scrivendo una canzone o una poesia.

Buon percorso a tutti.

That’s IT !

Dio e Dei

Dio e Dei

Andando avanti con gli anni ci rendiamo conto di quanto sia debole e ridicola la nostra logica, il nostro raziocinio di fronte alla complessità, imprevedibilità e natura sovrannaturale degli eventi.
Ho ricevuto una educazione cattolica e devo riconoscerne la grande saggezza di principi e riti, ma non sono praticante. Avrei potuto nascere in un paese musulmano ed aver ricevuto una educazione musulmana, o in Cina o in India.
Riconosco che l’unica spiegazione al momento plausibile sia l’esistenza di un Dio, o di una entità con capacità che rispetto alle nostre la fanno sembrare un Dio.
Oppure, basterebbero le sole leggi dell’universo, che ancora non conosciamo completamente se non in minima parte a dar corpo all’entità che regola gli eventi di tutti noi e dell’universo.
A me non rimane altro che chinare il capo di fronte a questa entità meravigliosa e superlativa che ha fatto si che tutti noi venissimo al mondo.

…………….

Andrea Bianchini (8/2022)

La pace scontenta troppe persone

La guerra è una gran brutta cosa, a Roma dicono ‘la guera è guera’. D’altra parte immaginare un mondo senza armi è utopistico, basti pensare ai delitti che si compiono ogni giorno tra membri della stessa famiglia. Se non vanno d’accordo i fratelli, i figli con i genitori; come possiamo pensare che vada d’accordo un mondo intero ? Le armi, ricordiamolo, nascono quasi sempre per esigenze difensive, (si vis pacem para bellum), come i corpi militari. Il caso italiano è un esempio tipico :
‘l’Italia ripudia la guerra’. Ma i discorsi belli li sappiamo fare tutti, il problema più grande è metterli in pratica, questo lo sanno i bambini, i ragazzi, gli adulti e gli anziani.
Il nostro codice penale dice che una difesa deve essere proporzionale all’offesa, per l’appunto, legittima difesa. Questo meccanismo fa si che nascano da un semplice caso diplomatico una guerra, dal senso di sopravvivenza un’altra guerra e gli esempi sarebbero tanti.
La pace scontenta troppe persone.

Andrea Bianchini

Anomalie

Anomalie

Steve Jobs ci ha detto ‘Siate Folli’, ma sapete che c’è un fondamento scientifico a quest’affermazione ? Nell’elettronica, i componenti ‘anomali’ si chiamano componenti non lineari e sono proprio loro a consentire di ottenere le prestazioni più disparate dai circuiti elettronici. Una resistenza è regolata da una legge lineare, sicura e affidabile. Un transistor, la base di tutti i circuiti anche quelli digitali, no, il transistor è un componente non lineare, le sue curve caratteristiche sono non lineari e, a seconda del punto della curva in cui lo facciamo lavorare, otteniamo comportamenti diversi. Per consentire di far lavorare il componente non lineare nella modalità desiderata si utilizzano al contorno dei componenti lineari, in gergo si dice che il componente non lineare viene ‘polarizzato’. L’elettronica è una storia infinita di anomalie sfruttate positivamente con un tornaconto, a riprova della capacità dell’uomo di sfruttare ciò che inizialmente ha un aspetto ostico, poco chiaro, come dire … anomalo. In natura questo processo di polarizzazione degli eventi anomali avviene automaticamente, la natura adatta le anomalie, nello spazio e nel tempo, a suo favore.

Ecco, l’economia mondiale ha si delle leggi, ma per la maggior parte è sottoposta al libero mercato in maniera sufficiente da poterla definire un fenomeno libero dalle leggi dell’uomo, infatti, con grande disappunto di tutti noi, nonostante gli sforzi enormi delle banche e dei vari organismi mondiali, la situazione economica del pianeta sta subendo un rallentamento preoccupante.

L’economia influisce sull’ambiente, sulla natura e non ultimo sul sociale ? Perché se così fosse dovremmo cominciare a chiederci se non ci siamo spinti troppo oltre nella ricerca del nostro presunto benessere, ovvero, i modelli di benessere consumistici basati sul profitto di pochi a scapito di molti.

Chissà come si polarizzerà questa situazione …

……………………..

‘Anomalie’, tratto dal libro ‘Racconti. Epilogo’, Andrea Bianchini(2016)